HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
ANTENNE E SALUTE 2
PIU’ LIMITI

RAPPRESENTANTI
DELLA SANITA’ PUBBLICA
DI TUTTO IL MONDO
RIUNITI A SALISBURGO
HANNO INDICATO
COSA E’ MEGLIO FARE
1. A fronte dei rischi prospettati dalla ricerca scientifica, le organizzazioni della sanità pubblica nel mondo si pongono il problema non facile di come regolare e limitare l’elettrosmog. Un punto importante è stato fatto nel giugno 2000 in un convegno internazionale che si è svolto a Salisburgo, in Austria.
2. Gli esperti riuniti, provenienti da tutto il mondo, hanno messo a punto una risoluzione con la quale raccomandano un livello massimo di esposizione per la popolazione pari a 3 Volt/metro, che è la metà dell’obiettivo di qualità italiano (6 V/m) e un sesto dei 20 V/m europei. Le raccomandazioni indicano anche modalità utili per scegliere i siti delle stazioni radio base. 3. Il vertice di Salisburgo è stato anche occasione per diversi scienziati di esporre il loro punto di vista, alla luce delle ricerche e indagini epidemiologiche compiute nel mondo. Qui sotto pubblichiamo, scaricabili, la risoluzione adottata e due delle relazioni più interessanti presentate al convegno e riferite alle interazioni tra campi elettro-magnetici e corpo umano.
  ANTENNE, TELEFONINI E SALUTE  | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
ANTENNE SOSTENIBILI RELAZIONI SCIENTIFICHE
LA RISOLUZIONE SALISBURGO (PDF)
Le raccomandazioni finali degli esperti di Sanità Pubblica  LEGGI
RISCHI DA ELETTROSMOG (PDF)
Dott. Neil Cherry Lincoln Univ.  LEGGI
Dott. Fiorenzo Marinelli CNR
 LEGGI
Sitwe Meter