tuttoverde
HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
LE FAVOLE SU WI-FI
ILLUSIONE

ANCHE MONZA SI BUTTA
SUL WIRELESS
DIMENTICANDO CHE
SOLO LA FIBRA OTTICA
PUO’ SODDISFARE
UNA GRANDE CITTA’
1. Anche il Comune di Monza si è fatto ammaliare da Wi-Fi Wi-Max, la promessa “banda larga” senza fili. Con un accordo con Telecom, senza lanciare una gara tra i gestori, ha avviato il servizio in alcune aree pubbliche della città, prevedendo almeno cinque hot-spot, le antenne locali per la connessione al web.
2. Come meglio spieghiamo nel documento scaricabile qui sotto, Wi-Fi ha i suoi pregi, ma ha anche molti difetti. E soprattutto va bene per una rete secondaria, non certo per quella principale di una città di 120mila abitanti, dove la fibra ottica resta insostituibile. Inoltre, il cavo è indispensabile per un Wi-Fi efficiente con gli access point subito connessi alla rete. 3. Su Wi-Fi crescono anche i dubbi relativi ai potenziali rischi per la salute. Alla fine del 2007, Germania, GB e Francia hanno sospeso il servizio nei luoghi chiusi come biblioteche e università, a seguito di malori verificatisi tra i frequentatori e secondo la sanità pubblica riconducibili all’elettrosmog (si veda in questo sito la sezione “connessa&sostenibile”).
IDEE PER IL CABLAGGIO     VANTAGGI DELLA FIBRA     CASA “INTELLIGENTE”
COSA DICE L’ESPERTO SAPEVATE CHE ...
WI-FI, PREGI E DIFETTI (PDF)
Tutto quello che nessuno ha mai detto sulla banda larga wireless   LEGGI
MONZA “GABBATA”
Al contrario del resto del mondo, in città il Wi-Fi pubblico è a pagamento.
Sitwe Meter