tuttotunnel
HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
IDEA PER MONZA
MINITRAM

E’ STATO SPERIMENTATO
DAGLI INGLESI
E SI STA DIFFONDENDO
IN MOLTI PAESI:
PICCOLO, VELOCE,
SENZA LINEA AEREA
1. Torna di moda il tram, ma occupa sede stradale e ingombra, specie in curva. Arriva dall'esperienza inglese un'idea concreta, agile ed economica per superare i problemi. Un tram ideale per Monza e i centri storici italiani. Ampiamente collaudato, occupa una porzione molto ridotta della sede stradale.
2. Il minitram richiede investimenti contenuti per l’armamento e non ha bisogno di linea aerea elettrica perchè usa un sistema innovativo a volano e batterie. Può viaggiare su un binario unico con punti di incrocio a doppia rotaia. I convogli sono sincronizzati in linea. Il risultato è un ingombro ridotto, così la sottrazione di spazio ai parcheggi ed alle corsie per i veicoli è minimo. 3. Il trasporto urbano su ferro è sotto molti punti di vista conveniente, ma è stato trascurato e in alcuni casi smantellato nei decenni scorsi. E oggi c'è un problema: dove potrebbero passare i tram? E' giusto porsi la domanda se non si vuole essere demagogici. Fermo restando che la mobilità degli anni 2000 è variabile e diffusa, su alcune direttrici il minitram sarebbe perfetto.
METROPOLITANE      TRAMVIE      BUS A DOMANDA      I GUAI DI MONZA
SAPEVATE CHE ... E ANCHE CHE ...
LA CURVA DEL BISONTE
Un tram normale “tipo Milano” ha un raggio di curvatura minimo di 20 mt.
IL MINI DI STRASBURGO
A Strasburgo il minitram è una specie di trenino su ruote gommate.
Sitwe Meter