HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
COSA RESPIRIAMO 1
ARIA NERA

POLMONI A RISCHIO
SOPRATTUTTO
PER LE POLVERI FINI
E FINISSIME
E PER IL BENZENE
DELLA “VERDE”
1. Nelle aree ad alta densità di urbanizzazione il mix elevato di ossidi di carbonio, zolfo e azoto, polveri fini e idrocarburi costituisce un elemento di fortissimo rischio per la salute e per l’ambiente. Gli ossidi sono da anni sotto accusa, ma oggi in lenta fase di riduzione. Salgono le polveri perņ, veri killer per polmoni e cuore.
2. Il benzene è una sostanza chimica complessa (idrocarburo policiclico aromatico) indicata dall'Oms come cancerogena, rilasciata dalle auto con marmitta catalitica quando non è ancora in temperatura e presso le stazioni di carburante con sistema di recupero dei vapori inefficiente. Lo stanno progressivamente sostituendo con il toluene, a rischio probabile ma non certo. 3. Le polveri fini (PM10) sono invece tipi di polveri che contengono asbesto, piombo, alluminio, cromo e altri minerali. Inalate, possono ridurre le capacità respiratorie e aumentare i rischi di malattie polmonari. Sono generate dal traffico veicolare, ma anche dagli impianti di riscaldamento. Più insidiose quelle ultrafini (PM 2,5), come spieghiamo nella pagina successiva.
  LA TERRIBILE ARIA DI LOMBARDIA  | 1 | 2 |
PROSSIMAMENTE ... ZAPPING NEL SITO
 
QUESTO SPAZIO E’ IN LAVORAZIONE
CHE ARIA TIRA A MONZA
Smog altissimo e scarse iniziative per misurarlo e ridurlo  VAI&LEGGI
Sitwe Meter