HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
QUEI PIANI INFINITI
PENELOPE

OBBLIGATORIO DAL ’99
MONZA NON HA
IL PIANO TRAFFICO
NE’ QUELLO MOBILITA’
IL COMUNE PROGETTA
POI DISFA DI CONTINUO
1. Monza non ha i piani urbani del traffico e della mobilità, prescritti dalla legge entro il 1999. Numerosi i nostri solleciti. Finalmente, nell’aprile 2004 ecco due progetti, ma fondati su una filosofia molto vecchia e senza scadenze per gli obiettivi. E nel 2008 tutto il lavoro di studio ricomincia da capo. Pazzesco, ma vero.
2. Il fatto è che le autorità non riescono a trovare un punto di incontro, o di compromesso, tra esigenze diverse. Tirano da una parte i più rigorosi ambientalisti, tirano dall’altra in molti, soprattutto i commercianti, che sono quelli che non vogliono neppure le banali isole pedonali, quando tutto dimostra che giovano anche a loro. È la paura di cambiare, persino se in meglio. 3. L’Amministrazione comunale di Monza rischia grosso, perchè la mancata applicazione dei piani corrisponde ad una mancata azione per ridurre l’inquinamento e questo può comportare, con le leggi vigenti, anche una responsabilità penale. Comunque, sinora le nostre sollecitazioni e diffide non sono servite a muovere nulla, se non la produzione di altri studi, altra carta.
ECCO CHI INQUINA, COME E PERCHE’       IL MAL D’ARIA DI MONZA
SAPEVATE CHE ... PROSSIMAMENTE ...
I NUMERI DEL FA E DISFA
La bozza di Piano Urbano Traffico di Monza è stata rifatta già quattro volte.
 
QUESTO SPAZIO E’ IN LAVORAZIONE
Sitwe Meter