HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
  FONDARE E GESTIRE UN COMITATO DI CITTADINI
ORGANIZZARSI / 1
ALL’INIZIO

UN GRUPPO DI CITTADINI
CON OBIETTIVI PRECISI
E VOGLIA DI FARE:
TANTO BASTA
PER INCOMINCIARE
SENZA FORMALITA’
  1. Dare vita ad un Comitato di cittadini, ad un gruppo associato attivo, non è complesso.
E’ un diritto fondamentale garantito dalla Costituzione e si può esercitare anche in modo “spontaneo”, cioè semplicemente trovando un nome, fissando gli obiettivi e riunendosi periodicamente.
  2. Nel caso di aggregazione spontanea, l’associazione non avrà però una personalità giuridica autonoma, il che significa che non potrà -ad esempio- ricevere contributi da enti pubblici nell’occasione di un convegno organizzato. Comunque, piccoli contributi occasionali sono sempre possibili.
3. Se lo si vuole, si può stilare uno statuto e registrarlo presso un notaio (vedi il documento qui sotto). In questo modo, il Comitato diverrà una "organizzazione senza scopo di lucro", avrà organi funzionali , potrà gestire fondi. 4. Un comitato che ha personalità giuridica può essere proposto per il “riconoscimento” da parte degli Enti pubblici, a cominciare dal Comune, se si vuole dargli un ruolo più istituzionale, peraltro con pochi vantaggi concreti.
 | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
IL PRIMO DOCUMENTO SCRIVERE AGLI ENTI
ATTO COSTITUTIVO (PDF)
Testo-tipo per costituire un’associazione avanti al Notaio  LEGGI
TRACCIA DI ISTANZA (PDF)
Testo-tipo per istanze da presentare agli Enti pubblici  LEGGI
Sitwe Meter