HOME DIECI ANNI
VIDEO NEWSLETTER
FOTO CHI SIAMO
  FONDARE E GESTIRE UN COMITATO DI CITTADINI
ORGANIZZARSI / 14
CAUTELE

TUTTO SI PUO’ SEMPRE
DIRE E SCRIVERE
SENZA INCAPPARE
IN QUERELE O CITAZIONI
ECCO COME EVITARE
QUESTI RISCHI
  1. Muoversi nel campo della pubblica denuncia e della tutela dei diritti può in qualche caso comportare potenziali rischi legali. Non lo diciamo per spaventare, ma solo perché è una eventualità da non escludere, specie se gli “avversari” hanno la coda di paglia e mirano a farvi tacere al più presto.   a. Riferitevi dunque sempre ai fatti usando un linguaggio asciutto, evitando aggettivi forti e toni sdegnati, specie in dichiarazioni rilasciate ai giornalisti.
b. Non utilizzate mai espressioni di pesante denuncia diretta nei confronti di persone precise (tipo: “il Tale è un ladro”, “Tizio ha sbagliato”).
c. Usate sempre il condizionale. Non direte quindi “è accaduto che”, ma più cautamente: “secondo i testimoni che abbiamo ascoltato, o sulla base della documentazione da noi raccolta, sarebbe accaduto che…”. d. Usate spesso l’aggettivo “eventuale” o “possibile”. Non parlate quindi di “rischio”, “cause”, “conseguenze”, “pericolo”, ma di “possibile rischio”, e così via. Lo stesso vale per “responsabilità”, “errore”, “danno”.
 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 |
IL PRIMO DOCUMENTO SCRIVERE AGLI ENTI
ATTO COSTITUTIVO (PDF)
Testo-tipo per costituire un’associazione avanti al Notaio  LEGGI
TRACCIA DI ISTANZA (PDF)
Testo-tipo per istanze da presentare agli Enti pubblici  LEGGI
Sitwe Meter