Passi avanti, ma molto piccoli

REGIONE E COMUNI DI MONZA, LISSONE E CINISELLO SI SONO SVEGLIATI

metro16-5rRegione, Monza, Cinisello, Lissone e altri comuni finalmente rilanciano la metropolitana di Monza. Lo hanno fatto contestando il Piano della Mobilità di Milano, che non prevedeva uno sviluppo della M5 verso nord, e assumendo iniziative con Stato e Regione Lombardia. La Regione, peraltro, è favorevole al progetto, ma vuole che gli Enti locali, a cominciare dal capoluogo, siano chiaramente disponibili a fare la loro parte.

Nell’aprile 2015, sulla metropolitana la Brianza si fa sentire, finalmente. Erano anni che non se ne parlava più, tanto che si stava ipotizzando di prolungare la M5 verso Settimo Milanese, anzichè verso Monza (il collegamento per il quale originariamente era nata la “Lilla”).

Le osservazioni presentate al Piano della Mobilità di Milano dai Comuni di Monza, Lissone, Cinisello (e altri) sono un primo passo indispensabile per rilanciare con forza la necessità del prolungamento della M5 fino nella nostra città, come previsto da quell’Accordo di Programma del 1999 del quale tutti sembravano essersi dimenticati.

Anche la Regione Lombardia ha presentato una sua osservazione al PUMS di Milano. Per il nostro territorio, chiede di prevedere il prolungamento della M5 fino a Bettola e oltre, esplicitamente, sino alla Villa Reale. Questa presa di posizione è ancora più importante, perché la Regione è soggetto fondamentale nei rapporti con lo Stato per ottenere i fondi.

Non illudiamoci, però. Non abbiamo ancora portato a casa la metropolitana di Monza, ma abbiamo fatto passi avanti importanti per quanto molto piccoli. Adesso serviranno altre azioni complesse, ma le cose finalmente si stanno muovendo nella giusta direzione e fanno ben sperare. L’importante è che nessuno allenti la pressione.

© 2015 Comitato San Fruttuoso 2000 - riproduzione consentita con citazione della fonte

Video Metrò

I cookies ci aiutano ad offrirvi un servizio migliore. Navigando questo sito, accettate che il sistema possa memorizzarli e leggerli sul vostro dispositivo in base alla nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.