M5 fino a Monza nord? A che punto siamo

COSA E’ STATO FATTO E COSA ANCORA MANCA (Ultimo aggiornamento: Agosto 2018)

metro18-5rL’iter amministrativo per arrivare alla costruzione di una grande opera come un metrò è molto complesso. Ci sono 12 fasi fondamentali che vanno dal cosiddetto "accordo di programma” sino all’inizio degli scavi, passando per diversi livelli di progettazione, il reperimento dei fondi, numerose verifiche di Enti diversi, la gara di appalto. Ecco a che punto siamo per Monza Metropolitana.

In ordine cronologico rovesciato (l'ultima notizia è in testa), ecco tutti i passi concreti che sono già stati compiuti per arrivare alla realizzazione del metrò che collegherà Monza a Milano e servirà anche il capoluogo della Brianza.

Agosto 2018. In un vertice a Milano, presente la Regione Lombardia, tutti i Comuni e gli altri enti coinvolti confermano la decisione di chiedere allo Stato il finanziamento per prolungare la M5 sino a Monza e si rendono disponibili per integrare i fondi sino al miliardo e 200 milioni necessari (da Bignami a Monza Nord).

Giugno 2018. Il sindaco di Monza Allevi annuncia: entro l’estate sarà pronto il progetto preliminare. L’assessore milanese alla mobilità Granelli spiega: entro dicembre presenteremo richiesta di finanziamento al Ministero Infrastrutture. Tecnici di MM eseguono in 5 punti di Monza scavi con carotaggi sino a meno 40mt per verificare la tipologia di terreno dove passerà la linea.

Maggio 2018. Il presidente di Regione Lombardia Fontana incontra il sindaco di Milano Sala e conferma la disponibilità per il prolungamento della M5 sino al nord di Monza. Fontana e Sala annunciano che attendono la nomina del nuovo ministro delle infrastrutture per un incontro sul tema. Il sindaco di Monza Allevi comunica che in città saranno eseguiti carotaggi di profondità per verificare il tipo di terreno nel quale sarà costruito il metrò, operazione che serve a meglio definire i costi di costruzione.

Maggio 2018. Il Comune di Milano ha chiesto a Regione Lombardia di impegnarsi concretamente per la M5 sino al nord di Monza. Costa 1,2 miliardi e lo Stato è disponibile a metterne circa 750/800. Alla Regione ne vengono chiesti 300/350. Milano è disponibile per 50/60 milioni. Resterebbero a carico degli altri Comuni (Monza, Sesto, Cinisello) i restanti 30/40 milioni. Non poco, ma possibile se spalmato (come avviene sempre) su più anni.

Gennaio 2018. Il sindaco di Milano Sala incontra il Ministro delle Infrastrutture e domanda una conferma dei finanziamenti per la M5 sino al nord di Monza, presentando una richiesta specifica di 800 milioni. Ai giornalisti, Sala ribadisce che intende fare di tutto perchè i lavori inizino prima della conclusione del suo mandato, cioè entro la metà del 2020.

Novembra 2017. La giunta comunale di Monza chiede a MM Spa di analizzare e proporre un tracciato alternativo (il quarto) che includa una fermata della M5 in corrispondenza della stazione FS. Ministero delle Infrastrutture e Regione Lombardia favorevoli. Lo studio di fattibilità definitivo atteso per il mese di marzo 2018.

Linea prevista


Clicca la mappa per ingrandire

sond-dx-btn

Video Metrò

Navigando questo sito, accettate l’uso di cookies tecnici e statistici anonimi. Spiegazioni e opzioni sulla nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.