I “segreti” del Tunnel

CURIOSITA’ E PARTICOLARI MAI RESI NOTI SULLA STORIA DELLA GALLERIA DI MONZA

In quasi 17 anni di battaglia per ottenere il tunnel di Monza e la riqualificazione a verde in superficie, i cinque Comitati per la Galleria ne hanno fatte “di tutti i colori”. Ecco una lista, certamente non esaustiva, di diversi episodi, alcuni curiosi e alcuni rimasti sino ad oggi segreti, che hanno contribuito a fare la storia di questa grande opera chiesta e ottenuta con una iniziativa popolare.

Vantaggi della galleria

IL TUNNEL DI MONZA FAVORISCE SALUTE E AMBIENTE, ANCHE RISPARMI PER MILIARDI

I vantaggi che i quartieri Triante e San Fruttuoso, ma anche tutta la città di Monza, ricavano dall’interramento della SS36 sono molti, specialmente per salute e ambiente. Ma ci sono anche vantaggi economici, stimati dalla Provincia in 2 miliardi e 600 milioni di euro in due decenni. E un migliaio di nuovi posti di lavoro in 10 anni, secondo la Camera di Commercio MB. Ecco le principali ricadute positive della galleria di Monza.

Storia di una battaglia

GALLERIA DI MONZA: L’IDEA E’ DEL 1996, L’APERTURA AL TRAFFICO NELL’ APRILE 2013

La battaglia che i cinque Comitati per la Galleria di Monza hanno combattuto per ottenere il tunnel urbano della SS36 è durata 17 anni: dal 1996 al 2013. Una storia ricca di colpi di scena, nella quale gli Enti pubblici hanno cercato più volte di annullare il progetto, ma sono stati costretti invece a rilanciarlo per la grande mobilitazione che lo ha sostenuto. Ecco una sintesi della storia di questa grande opera voluta dalla gente.

I cookies ci aiutano ad offrirvi un servizio migliore. Navigando questo sito, accettate che il sistema possa memorizzarli e leggerli sul vostro dispositivo in base alla nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.