Mille nuovi alberi ogni anno a Monza. Ma dove sono? Alla domanda non c’è risposta certa. Eppure, una legge del 1992 (la n.113 proposta da Cossiga e Andreotti) impone che per ogni bambino nato la città metta a dimora un albero.
E’ vero che, grazie alla presenza del Parco recintato più grande d’Europa, Monza è una città con molto verde. Ma in realtà non ce n’è poi così tanto diffuso, è piuttosto un verde “concentrato”. Sarebbe quindi molto utile piantare alberi tra le case e gli spazi, per la verità, ci sarebbero, ma ci vorrebbe molta più sensibilità.

Alcuni Comuni italiani, anche già provvisti di ampie aree verdi, come Roma, hanno deciso di varare addirittura un programma di rimboschimento urbano. E’ anche una delle nostre proposte alla città, sulla quale però fatichiamo raccogliere consensi. L’idea è quella di rimboschire luoghi compromessi o marginali pubblici, utilizzando essenze di medio pregio in composizioni variabili, scegliendole dalle tipologie che sono suggerite da Coldiretti/CNR per le aree urbane.

Aumentare il numero delle piante aiuta a ridurre l’anidride carbonica e quindi a respirare meglio, e migliora il microclima nel quale viviamo. Ogni mille alberi piantati, la prospettiva è quella di eliminare dall’aria che respiriamo sessanta tonnellate di anidride carbonica.

© 2019 Associazione HQMonza - riproduzione consentita con citazione della fonte

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider