Radiobus, chi l'ha visto?

SPESI 60MILA EURO PER UNA SPERIMENTAZIONE MAI INIZIATA
Che fine ha fatto il “bus a chiamata” a Monza? Nel gennaio 2009 l’azienda comunale TPM era pronta a sperimentarlo e per questo aveva investito 60mila euro nella tecnologia necessaria. Ma con il passaggio del servizio di trasporto pubblico a NET, proprio nel luglio di quell’anno, la spe­rimen­tazione non è mai partita e il sistema acquistato è stato rottamato prima ancora di essere utilizzato.

+ Info

Assurdo, tagliano i bus

I PASSEGGERI SONO IN AUMENTO, LO DICONO LE STATISTICHE
La decisione di Net, cioè dell’azienda ATM del Comune di Milano, di ridurre il servizio di trasporto pubblico a Monza sopprimendo addirittura tre linee, tra le quali la Z266, è una scelta incomprensibile. Tutti gli indicatori statistici dicono che, complice la crisi economica, la domanda di trasporto pubblico è aumentata. Ci si aspettava, in questo periodo, un potenziamento del servizio, sia pure con razionalizzazioni, non un taglio.

+ Info

Penelope sta in Comune

PIANI TRAFFICO E MOBILITA’ FATTI E DISFATTI DAL 1999
Monza non ha in vigore i piani urbani del traffico e della mobilità, prescritti dalla legge entro il 1999. Numerosi i nostri solleciti. Finalmente, nell’aprile 2004 ecco due progetti, ma fondati su una filosofia molto vecchia e senza scadenze per gli obiettivi. E nel 2008 tutto il lavoro di studio ricomincia da capo. Come una Penelope che usa la carta e le matite colorate, naturalmente a suon di euro per consulenze. Pazzesco, ma vero.

+ Info

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider