La guerra del rattoppo

CHI SCAVA E RICOPRE MALE NON POTREBBE FARLO, EPPURE...
Dal 2010 Monza ha un regolamento unico in Italia per le ri-asfaltature in seguito a cantieri. E’ stato elaborato sulla base di una proposta innovativa della nostra Associazione. Soprattutto, chi scava non può più limitarsi a ricoperture frettolose, ma deve realizzare una striscia di manto ampia. Criteri che daranno i loro frutti nel tempo, anche riducendo le manutenzioni a spese del Comune.

+ Info

C’è una città fantasma

AREE DISMESSE E DEGRADATE LASCIATE COSI’ DA DECENNI
Ci sono a Monza più di 400mila metri quadrati di città in completo stato di abbandono. Aree dismesse, soprattutto ex industriali, molte in degrado ormai da decenni, alcune in zone centrali. E' più o meno l’uno per cento della superficie comunale, uno spazio rilevante, se si pensa che da noi il consumo del suolo è ai livelli massimi nazionali. Perchè non si utilizzano queste aree per costruire cose nuove che rilancino la città?

+ Info

Radiobus, chi l'ha visto?

SPESI 60MILA EURO PER UNA SPERIMENTAZIONE MAI INIZIATA
Che fine ha fatto il “bus a chiamata” a Monza? Nel gennaio 2009 l’azienda comunale TPM era pronta a sperimentarlo e per questo aveva investito 60mila euro nella tecnologia necessaria. Ma con il passaggio del servizio di trasporto pubblico a NET, proprio nel luglio di quell’anno, la spe­rimen­tazione non è mai partita e il sistema acquistato è stato rottamato prima ancora di essere utilizzato.

+ Info

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider