E’ dal 2014 che Monza va ampliando le Z30, cioè le zone nelle quali la velocità è limitata al massimo, specie quelle residenziali, anche in periferia. Nel quadro degli interventi che vengono fatti, con la segnaletica e le pavimentazioni rialzate, ci chiediamo perchè Monza non sperimenti alcuni "dossi tecnologici" che producono energia pulita al passaggio dei veicoli.

Si tratta di un'invenzione brillante tutta italiana. Anzi brianzola, perchè sono giovani imprenditori e tecnici della nostra Provincia che l'hanno pensata e realizzata. In prima fila Massimiliano Nosenzo, che abita a Monza.

A chi transita sopra, questi dossi tecnologici danno brevemente la stessa sensazione di guida che si prova sul pavè. Ma quelle vibrazioni determinano la generazione di energia che può essere utilizzata, per esempio, per contribuire all'illuminazione pubblica.

Li ha già installati un ipermercato a Rescaldina e la previsione è che produrranno ben 100mila kilowatt ora all'anno. L'investimento si ripaga nel giro di 6-7 anni. Impianti sperimentali sono stati realizzati anche in altri Paesi, con risultati molto positivi.

© 2019 Associazione HQMonza - riproduzione consentita con citazione della fonte

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider