Questa area verde, originariamente di proprietà del Demanio militare, era stata acquistata dal Comune nel 2007 su proposta della nostra Associazione. Si trattava di un bosco urbano prezioso rimasto selvatico, tipico della pianura padana, abitato da porcospini, orbettini, civette e altri piccoli animali molti difficili da trovare nelle aree densamente urbanizzate.
La nostra idea originaria era quella di farne un parco di quartiere in una logica moderna di “controlled wilderness”, ripulendo gli spazi e tenendo misurata l’espansione selvatica, anche a tutela della biodiversità.

Invece, nella primavera 2012 il Comune ha letteralmente raso al suolo tutte le piante, contraddicendo anche le valutazioni espresse dal suo stesso Ufficio del Verde. Le proteste hanno portato alla rimozione del direttore lavori e ad un ripensamento dell’intervento, con l’obiettivo - che per forza di cose è ora l’unico possibile - di rendere fruibile lo spazio ricostruendo un ambiente simile ad un bosco. L’intervento ha alla fine generato un giardino pubblico di discreto livello, anche se i sentieri in calcestre presentano problemi di manutenzione.

© 2013 Comitato San Fruttuoso 2000 - riproduzione consentita con citazione della fonte

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider