E’ ora di cambiare registro

Esaminando i contratti che il Comune di Monza ha con le imprese che svolgono i servizi, si fa una scoperta sorprendente: sulla carta è tutto previsto con cura. Peccato che nella realtà le cose vadano spesso in modo ben diverso.

Guardiamo al verde pubblico. Monza sembra essere una città con manutenzioni poco efficienti. Eppure il “capitolato” dell’appalto relativo è estremamente chiaro.
Forse chi svolge i lavori lo fa con scarsa attenzione. Probabilmente c’è anche un controllo insufficiente. E può darsi, come alcune voci dicono, che tra committente (il Comune) ed esecutori (le imprese) non corrano in questo momento buoni rapporti.
Ma nessuna scusa è accettabile: la manutenzione del verde va fatta come da contratto, punto e basta. E’ un appalto da 7,5 milioni di euro su 6 anni, più gli extra.
Soprattutto adesso che le tasse locali sono aumentate parecchio, sulle manutenzioni in città è ora di cambiare registro.

Isabella Tavazzi, portavoce HQMonza
Giugno 2018

Image is not available
dal 1996

Idee e proposte per il quartiere

Image is not available
Penso
che...

Le analisi del nostro portavoce

Image is not available
2006-2015

Cinque gruppi, due quartieri

Image is not available
1997-2007

Dodici associazioni insieme

Slider